Pesca a mosca
 

Pescare a moscha nelle Valli di Tures ed Aurina

Un paesaggio naturale mozzafiato

La pesca a mosca è considerata uno dei metodi più efficaci per la cattura dei pesci. Nella Valle di Tures e Aurina è possibile utilizzare questa tecnica in 4 tratti di torrenti opportunamente segnalati.

«Petri Heil!», ovvero ti auguriamo un’ottima pesca!
Info & prezzi

Per praticare la pesca a mosca in Alto Adige occorre essere in possesso di una licenza in corso di validità e di un permesso giornaliero idoneo per la rispettiva zona di pesca. Chi non risiede in Alto Adige potrà acquistare la licenza di pesca italiana presso il locale ufficio turistico.

Pescare a moscha Pescare a moscha nelle Valli di Tures ed Aurina Pescare a moscha Trota di fiume Pescare a moscha nelle Valli di Tures ed Aurina

Il territorio
Zone di pesca e regolamento

Zona di pesca a mosca del Torrente di Selva dei Molini

Il torrente di montagna lungo 20 km è suddiviso in due zone, e ha una portata d’acqua relativamente bassa. Nelle sue acque vivono trote e temoli di tutte le dimensioni.

Zona 1 (sotto il bacino di Meggima)
  • Permesso giornaliero: “No Kill” – 30,00 € | “Kill” – 40,00 €
  • Pesca: consentita solo con la canna da mosca
  • Esca: max. 2 mosche artificiali secche o sommerse senza ardiglione – tutte le altre esche sono proibite
  • Cattura: max. 2 esemplari, di cui 2 trote iridee > 30 cm o max. 1 trota fario > 35 cm
  • Specie protette: temoli e trote marmorate sono protetti
Zona 2 (sopra il bacino di Meggima)
  • Permesso giornaliero: “No Kill” – 30,00 € | “Kill” – 40,00 €
  • Pesca: consentita solo con la canna da mosca
  • Esche:
    • nella zona di rinaturalizzazione (a partire da circa 1 km presso il confine superiore – vedi cartello), la pesca è consentita solo con la mosca asciutta!
    • max. 2 mosche artificiali secche o sommerse, senza ardiglione – tutte le altre esche sono proibite
  • Cattura: max. due trote iridee > 30 cm
  • Specie protette: temoli, trote marmorate e trote fario sono protetti
Mappa

Zona di pesca a mosca Lago Meggima

I pesci del lago Meggima sono molto attivi in superficie durante tutta la stagione: ecco perché lo specchio d’acqua è una meta molto ambita dagli appassionati della pesca a mosca asciutta.

  • Permesso giornaliero:“No Kill” – 30,00 € | “Kill” – 40,00 €
  • Pesca: consentita esclusivamente con una sola canna
  • Esche:
    • max. 2 mosche artificiali secche o sommerse, senza ardiglione
    • tutte le altre esche sono proibite, anche la pesca con la camolera
  • Cattura: max. 3 esemplari, trote iridee > 25 cm, trote fario > 35 cm
  • Specie protette: temoli e trote marmorate sono protetti
Mappa

Pesca nel bacino di Neves

Il bacino di Neves, creato nei primi anni Sessanta del secolo scorso, si trova nella testata della valle di Lappago, a 1.800 m di altitudine. Nel lago è possibile pescare trote, salmerini e temoli, spesso anche di grandi dimensioni (fino a 70 cm).

  • Permesso giornaliero: 30,00 €
  • Pesca:
    • pesca consentita con una sola canna e un solo amo
    • ad eccezione della pesca a mosca con max  mosche e della camolera con max 3 mosche
    • la zona di pesca a mosca è segnalata tramite appositi cartelli. La cattura è consentita esclusivamente con la canna a mosca
  • Esca: in caso di utilizzo di esche naturali, l’amo deve avere un’apertura minima di 1 cm ed essere privo di ardiglione
  • Cattura: 3 esemplari, di cui 1 solo temolo (minimo 40 cm)
  • Dimensioni minime: trota iridea 25 cm, trota fario e salmerino di fonte 30 cm, trota marmorata 40 cm, temolo 40 cm
Mappa Serbatoio Neves

Zona di pesca a mosca nel Torrente Aurino, a Caminata

Il Torrente Aurino, a Caminata, offre in primavera e soprattutto in autunno eccellenti opportunità di pescare temoli e trote.

  • Permesso giornaliero:
    “No Kill” – 45,00 € | “Kill” – 65,00 €
  • Pesca: consentita esclusivamente con una sola canna a mosca
  • Esca: max. 2 mosche artificiali secche o sommerse senza ardiglione – tutte le altre esche sono proibite
  • Cattura “No Kill”:
    • cattura solo previo accordo con il gestore
    • è obbligatorio l’utilizzo di un guadino
Mappa Aurino